Scegliere un seggiolino è assolutamente indispensabile per la sicurezza del vostro bambino ed è anche obbligatorio per legge. Attualmente ci sono moltissimi modelli disponibili in commercio, ma ricordatevi che non potrete scegliere il seggiolino solamente in base all’aspetto.

Infatti ci sono diversi criteri da prendere in considerazione per avere un seggiolino omologato a norna di legge. Date un’occhiata a quest’articolo per saperne di più e cliccate sul link che troverete fra poco per scoprire i migliori modelli attualmente in circolazione.

Classificazione dei seggiolini auto

I seggiolini auto sono suddivisi per gruppi in base al peso del neonato-bambino. Ecco un elenco schematico dei gruppi attualmente codificati dalla legge italiana ed europea:

  • 0: per bambini di peso inferiore a dieci chilogrammi;
  • 0+: per bambini di peso inferiore a tredici chilogrammi;
  • 1: per bambini tra i nove e i diciotto chilogrammi;
  • 2: per bambini tra i quindici e i venticinque chilogrammi;
  • 3: per bambini tra i ventidue e i trentasei chilogrammi;

L’obbligo dei seggiolini in auto

seggiolino obbligo

In primo luogo dovete sapere che la legge italiana obbliga ad utilizzare un seggiolino per tutti i bambini che misurano meno di 150 centimetri di altezza (fino ai dodici anni di età, circa). Il seggiolino deve essere omologato secondo degli standard precisi da alcuni regolamenti europei.

Divieto di installazione del seggiolino in senso contrario alla marcia

seggiolino obbligo

I bambini hanno la testa molto più pesante in proporzione al resto del corpo ed i muscoli del collo non sono ancora sviluppati. Ecco perché è vietato installare il seggiolino in senso contrario alla marcia se è attivato l’airbag frontale.

L’obbligo dei dispositivi anti-abbandono

Recentemente è stata approvata la legge salva-bambini per evitare i tragici episodi che possono avvenire nel caso in cui il bambino resti in macchina per molto tempo. Questi dispositivi sono obbligatori per chiunque trasporti in auto bambini fino all’età di quattro anni e possono essere integrati ai seggiolini auto. Coloro che non rispettano questa norma di legge rischiano una multa di più di trecento euro e possono perdere cinque punti sulla patente.

Da leggere: il caffè fa bene alla salute.

Da guardare…

 

Categorie: Salute